Morte in diretta, incidente con telecamera puntata

 
Pizzicone
14 giugno 2007
47 commenti

Immagini veramente orribili, di un motociclista poco attento e molto presuntuoso, che provoca un frontale con un altro motociclista proveniente dalla corsia opposta. Il tempo non è dei migliori e non si vede molto bene, e forse per questo non vede sopraggiungere il centauro che finirà per provocargli quello che sarà l’ultimo incidente della sua vita, quello fatale. Lui muore, non so dell’altro. La telecamera riprende in primo piano tutto.

Technorati Tags: , , incidente, mortale, , , , filmati

Articoli Correlati
Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Diego

    Non e’ presunzione, il tipo ha sbagliato l’impostazione della curva forse causato da una eccessiva velocità o l’asfalto non in perfette condizioni.Capita e chi è motociclista sicuramente avra’ avuto esperienze del genere (di allargare una curva) a lui è andata male… peccato.

    14 giu 2007, 15:24 Rispondi|Quota
  • #2roberts

    agghiacciante… RIP!

    14 giu 2007, 15:27 Rispondi|Quota
  • #3Pizzicone

    E secondo te, quando uno rischia in quella maniera, cosa che già dovrebbe evitare, non deve valutare tutti gli aspetti o comunque gli imprevisti? Ha passato più tempo sull’altra corsia che sulla sua!

    14 giu 2007, 15:29 Rispondi|Quota
  • #4Mister6339

    cakkio ke video!! ccmq bravo pizzicone tutti te li trovi!!

    14 giu 2007, 17:08 Rispondi|Quota
  • #5Paolo

    un coglione!odio questi qua che per fare i cazzoni e far vedere coem guidano e la velocità della moto si filmano!lo facessero in pista!!!ho visto uno una volta che guidando sull’ autostrada (trafficatissima) faceva slalom tra le macchine mettendo in pericolo la vita sua e degli altri!

    14 giu 2007, 20:24 Rispondi|Quota
  • #6Alessio

    Ouch.

    14 giu 2007, 20:59 Rispondi|Quota
  • #7BlackFire

    Mi dispiace per lui…ma se l’è cercata.

    Un’altro bel filmato da mostrare ai ragazzini che fanno queste ca22ate pensando che al mondo esiste solo il divertimento e la vita è una cosa secondaria…

    15 giu 2007, 04:43 Rispondi|Quota
  • #8Simone

    D’accordo con BlackFire per la parte d’insegnamento; sulla sua morte dispiace assolutamente.
    Si spera sempre che in questi casi estremi vada bene… :-(

    15 giu 2007, 11:42 Rispondi|Quota
  • #9nelllsss

    Forse voleva filmare la sua morte. C’è tanta di quella gente malata in giro…io lo so perchè sono una di quelle. Io non ho la moto e quindi mi filmo quando vado a tutta velocità in bici! Mneooooooowww…!!!

    15 giu 2007, 14:50 Rispondi|Quota
  • #10shade

    Diego… Stà di fatto che rimane sempre un coglione!!!
    Morto, ma pur sempre coglione!!!

    7 ago 2007, 02:35 Rispondi|Quota
    • #11Anonimo

      Mi e capitato pure a me una cosa del genere e ti dico che quando si guida una moto nn capisci piu niente quindi nn e nussun coglione e solo stato sfortunato….

      21 ott 2012, 00:42 Rispondi|Quota
  • #12Antonio

    Non credo sia un esperto, penso soltanto sia stato preso dalla foga di inseguire l’altro motociclista e ha pagato caro. Non lo giustifico ma se ci facciamo un esame di coscienza credo che ognuno di noi almeno una volta abbia rischiato la vita per imprudenza. Poveretto lui e soprattutto l’altro che non c’entrava nulla.

    11 nov 2007, 13:48 Rispondi|Quota
  • #13umberto

    ho appena visto il video ,non ho parole, tremendo e non mi va nemmeno di infierire motocliclista morto, ha gia pagato a caro prezzo ,la sua incoscienza.

    14 nov 2007, 21:44 Rispondi|Quota
  • #14gabriele

    il tipo sapeva guidare. credo si sia distratto, probabilmente ha seguito con l’occhio sullo specchietto retrovisore il motocociclista che aveva sfiorato poco prima. Questione di decimi di secondo, e sei fregato. purtroppo capita, anche se a quelle velocità dovresti mettere il “filtro”.

    27 mar 2008, 23:46 Rispondi|Quota
  • #15Raffa

    beh si in effetti è un peccato per un motociclista ed è anche vero che in moto come in auto c’è tanta gente che o andando piano (vedi bravo ragazzo) o andando veloce (vedi cattivo ragazzo) nn ci sa proprio andare, mi associo a quello che hanno scritto su, perchè si nota che, pur nn andando ad una velocità folle, considerando i raggi di curva di quella strada, era spesso fuori traiettoria (vedi sull’altra corsia) e quell’ultimo sorpasso, iniziato male e chiuso peggio, gli è costato molto caro, anzi mi fa incazzare perchè ha conivolto un motociclista che nn c’entrava nulla, io sono un motociclista e sarei ipocrita a dire che alcune follie nn me le sono mai concesse ma da motociclista permettetemi di dire la mia, il motociclista nn è come l’automobilista, ha un occhio diverso, apprezza e gestisce il mezzo che ha sotto il sedere. Traiettorie e tecniche di guida anche in strada sono importanti quanto le precedenze.

    31 mar 2008, 19:59 Rispondi|Quota
  • #16Anonimo

    Che coglione! E’ agghiacciante pensare che una persona (mi riferisco all’altro motociclista, centrato in pieno da questo deficiente) abbia perso la vita in questo modo.

    3 giu 2008, 19:41 Rispondi|Quota
  • #17Anonimo

    MA MIKA E’ UN COGLIONE E’ USCITO TRP FUORI DALLA CURVA E LA MOTO KE SOPRAGGIUNGEVA LO HA FTT PERDERE IL CONTROLLO E ANDO’ A SBATTERE SOPRA R1

    26 ago 2008, 18:18 Rispondi|Quota
  • #18roby

    e non sarebbe un coglione uno che fa una curva così? Ma che se ne stiano a casa se non sono in grado di pilotare va!!!!!!!!

    3 ott 2008, 15:34 Rispondi|Quota
  • #19cencio

    per fortuna questo stronzo è morto!!! dovrebbero morirne di più di coglioni come lui, tanti tanti ogni giorno!!!

    Quando vedo questi video mi rincuoro e penso che la giustizia meritocratica, quella naturale, ogni tanto c’è….

    Un drogato in meno sulla strada, tutti più sicuri!

    17 feb 2009, 18:18 Rispondi|Quota
    • #20Anonimo

      Se capitasse a qualche amico tuo caro vorrei prorio vedere se parli in questo modo…..

      21 ott 2012, 00:45 Rispondi|Quota
  • #21simone

    ste cazzate non bisogna mai farle soprattutto su strade a doppio senso!!!
    il pirla con il gsxr che ha causato l’incidente si è spaventato dopo che ha sfiorato il tipo prima dello scontro e quindi ha fatto un dritto bestiale nella corsia opposta… cmq se ricordo bene mi sembra che sia morto solo il ragazzo con la yamaha, mentre quello con il gsxr, che ha causato l’incidente, ha solo perso un braccio!!!
    anche io con la mia moto spesso viaggio ad oltre i 150 orari su strada, ma non mi azzarderi mai a fare un sorpasso in una curva cieca e a doppio senso di marcia, è pur vero che la moto è stretta è può “Infilarsi” fra gli altri veicoli, ma a quelle velocità basta solo sfiorare qualcuno per sbandare rovinosamente e perdere il controllo!!!

    28 feb 2009, 15:15 Rispondi|Quota
  • #22simone

    @ simone:
    ma sei simogpr????
    cmq hai detto proprio bene, io vedo ragazzini con gli scooter 50 causare incidenti davvero evitabili(3 anni fa per fare un sorpasso, un ragazzo ha beccato una vecchietta ammazzandola),, mentre vedo ragazzi con moto di grossa cilindrata, vedi me, essere molto prudenti e fare solo ciò che si è capace di fare con la sicurezza del 99%,
    cmq la cosa più pericolosa che possa fare un neofita(in moto in auto o anche in bici) è l’emulazione di altri con più esperienza, io le più brutte caduta in bici le ho prese proprio seguendo un gruppetto di amici che aveva almeno 5 anni di esperienza più di me, e adesso quando qualcuno in moto mi chiede se voglio fare un giro con lui lo mando gentilmente af*anculo!!!!
    ciao e occhi aperti ;-)

    28 feb 2009, 15:24 Rispondi|Quota
  • #23katcherinthepai

    @ :
    andate tutti a cagare!!!!!!!!!!!!! la verità è che tutti quelli che hanno una moto da strada si credono valentino rossi e hanno bisogno di dimostrare al mondo di valere qualcosa………………………… inquinatori e rompiballe !! dovrebbero costringervi a girare a piedi sotto il sole con le vostre tute da froci.

    1 giu 2009, 14:57 Rispondi|Quota
  • #24bike 77

    dispiace tanto x loro sn incidenti ke possono essere evitati ma fa tanto skifo anke leggere dei commenti su gente ke ha pagato con la propria vita! magari siete anke dei “motociclisti” vero?

    2 lug 2009, 14:25 Rispondi|Quota
  • #25dade

    @ bike 77:
    si, credo di essere motociclista, ma di cazzate ne faccio ben altre.
    Il minchione lo faccio in ben altri posti. Ho scelto la moto da cross apposta, in modo da ledere solo me stesso e non altri.

    Morto o non morto rimane un minchione. Io non vedo questo blocco da parte della gente di non parlar male dei morti.

    2 lug 2009, 14:36 Rispondi|Quota
  • #26marta love

    Ache io do ragione a Simone e a Blakfire !!!!!!!quello che ha piu’ ragione secondo me e Katchertinthepai xke’ Valentino Rossi e un campione di moto ma nn corre nelle strade ma nelle piste!!Quello che mi da piu’ fastidio pero’ e che gli imbecilli che si credono padroni della strada nn uccidono solo se stessi ma anche gli altri !!!!A nessuno frega i ca… che gli passano nella testa !!!Se ti vuoi uccidere fallo da solo ma nn danneggiare gli altri !!!!! eE miraccomando:
    INDOSSARE IL CASCO ANCHE SE A VOLTE NN FA NIENTE !!!!!!

    5 ago 2009, 17:01 Rispondi|Quota
  • #27Anonimo

    troppa sicurezza

    11 ott 2009, 17:51 Rispondi|Quota
  • #28Anonimo

    mi dispiace x l altro motociclista lui andava per la sua strada

    11 ott 2009, 17:54 Rispondi|Quota
  • #29Anonimo

    cazzi sua

    9 gen 2010, 02:33 Rispondi|Quota
  • #30anonimo

    questo e propio imbecille e il brutto è che ci vanno sempre di mezzo quelli che se fanno li cazzi loro

    30 gen 2010, 19:17 Rispondi|Quota
  • #31anonimo

    sei un ragazzo responsabile ed ai ragione @ simone:

    30 gen 2010, 19:20 Rispondi|Quota
  • #32Anonimo

    vafanculo

    17 mar 2010, 18:37 Rispondi|Quota
  • #33Anonimo

    Diego dice:

    Non e’ presunzione, il tipo ha sbagliato l’impostazione della curva forse causato da una eccessiva velocità o l’asfalto non in perfette condizioni.Capita e chi è motociclista sicuramente avra’ avuto esperienze del genere (di allargare una curva) a lui è andata male… peccato.

    17 mar 2010, 18:38 Rispondi|Quota
  • #34Anonimo

    dice:

    vafanculo

    17 mar 2010, 18:38 Rispondi|Quota
  • #35Anonimo

    rispetto per i morti..se colpevoli o non.

    12 giu 2010, 04:34 Rispondi|Quota
  • #36pierpaolo

    nessuna verità in questi casi era destino e basta !!!!!

    28 set 2010, 00:08 Rispondi|Quota
  • #37pierpaolo

    nessuna verità era destino e basta !!!!

    28 set 2010, 00:10 Rispondi|Quota
  • #38gianluca

    sono un motociclista…e dico che chi va veramente forte va alla morte sulle strade..!io voglio la mia moto per godere,ma mai uscire per rischiare…A TUTTI DICO ESSERE UOMO E SAPERE TOGLIERE IL GASS;:ASPETTARE IL MOTOCICLISTA MENO ESPERTO DARE DEI CONSIGLI DA AMICO::RINPROVERARE SE UNO FA IL PIRLA (ALMENO METTERLO SUGLI ATTENTI)ESSERE MOTOCICLISTA NON DARE DEL TU ALLA SIGNORA BMOTO MA SEMPRE DEL LEI::::

    24 gen 2011, 19:13 Rispondi|Quota
  • #39Paolo

    Grazie a motociclisti come questo,che dopo ci controllano anche le pulci che abbiamo addosso. Io vado in moto da quasi 40 anni e mi è sempre piaciuto andare forte, ma ci sono i luoghi giusti per farlo e la strada non è una pista. Personalmente a quei motociclisti che fanno dei numeri del genere, sarei il primo a ritirargli la patente e gliela brucerei davanti a lui una volta per tutte.
    Dalle mie parti ultimamente c’è la moda di montare le gomme da pista e togliere la targa e fanno la gara chi arriva prima a destinazione. In quei casi gli metterei i bastoni tra le ruote, in senso figurato.
    Ciao e tanti tranquilli km per la strada e al massimo in pista.
    Paolo

    13 feb 2011, 21:51 Rispondi|Quota
  • #40Anonimo

    @ Paolo:
    le pulci le avete nel cervello……………..

    16 feb 2011, 16:39 Rispondi|Quota
  • #41Paolo

    @ :
    Certo, le pulci sono al posto del cervello (sempre che vogliano starci) di quelli che fanno quelle cazzate, mettendo in pericolo la vita degli altri.
    Ripeto, per andare forte ci sono i circuiti fatti apposta, per strada bisogna andare piano e soprattutto rispettare la vita degli altri.
    Paolo

    16 feb 2011, 19:56 Rispondi|Quota
  • #42darkcg

    @ Diego:
    Non è presunzione? Uno che sa guidare una moto sa che certe manovre su strada non si fanno. Le curve si allargano perchè corri troppo, cosa che su strada non devi fare. Se poi per voi andare su strada come se si fosse in pista, bhè, allora dico che oltre lui sei presuntuoso pure tu. E la presunzione spesso nasce dalla stupidità.

    3 giu 2011, 00:07 Rispondi|Quota
  • #43darkcg

    @ Paolo:
    Andare in giro senza la targa comporta l’arresto. Meglio dei bastoni fra le ruote.

    3 giu 2011, 00:12 Rispondi|Quota
  • #44Marko

    Ha sbagliato,ok..nn c’è dubbio..ma ha pagato con la morte,il prezzo più alto che si potesse pagare!! qndi è inutile andare oltre dicend che è un coglione ecc…fare commenti su quale potesse essere la causa dell’incidente va bene..ma i commenti sulla persona evitiamoli..semplicement per il rispett di una xson che nn c’è più..poi pensatela cm volete..

    19 giu 2011, 16:26 Rispondi|Quota
  • #45Andrea

    @ Diego:
    diciamo che non è capace a guidare quello che riprende, è un coglione!

    26 giu 2011, 19:18 Rispondi|Quota
  • #46Stefano

    una volta all’anno, tutte le scuole dovrebbero organizzare una bella gita scolastica in un centro spinale di un grosso ospedale, per avere l’occasione di conoscere ragazzi di 20 anni che per grattarsi il naso devono chiamare il babbo o la mamma e questo non per la convalescenza, ma per tutto l’interminabile tempo che ti resta da vivere…. credo che al di là di tutte le parole che i genitori possono sprecare, poterebbe aiutare a far riflettere molti di voi….e soprattutto sappiate che anche tutti questi ragazzi, credevano di essere bravissimi ed immortali sopra ad una moto e che mai e poi mai una cosa del genere li avrebbe solo sfiorati…..

    2 ago 2011, 17:23 Rispondi|Quota
  • #47tonio

    tutti e due i motociclisti si trovavano in sorpasso in curva ad alte velocità

    29 ott 2011, 14:19 Rispondi|Quota